facebook
instagram
twitter
shop
Libreria Italiana

Buon Anno!, e via con le nuove letture

Buon Anno!, e via con le nuove letture

Nelle vacanze mi sono davvero divertita a leggere Ufo 78, il nuovo libro di Wu Ming, pseudonimo di un gruppo di scrittori bolognesi.

Un giallo sulla scomparsa di due ragazzi in Lunigiana alle pendici di un monte misterioso, il Quarzerone, luogo di fenomeni inspiegabili e leggende; una comune hippy; uno scrittore ispirato alla figura di Peter Kolosimo, che si occupava di ‘paleofantascienza’, di civiltà aliene che hanno lasciato il segno sulla Terra; il dilagare della droga; il rapimento di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse e la trattativa con lo Stato; le trame nere del terrorismo; il femminismo e le lotte per l'aborto; un gruppo di ufologi in partenza per il convegno ‘UFO 78’ - frullate il tutto e avrete un quadro dell'Italia della fine degli anni ’70, condito di una buona dose di ironia.
Se vi può sembrare balzana l'idea, in quel periodo vi fu effettivamente un intensificarsi di avvistamenti - ben duemila - di ‘oggetti non identificati volanti’, e alieni e velivoli spaziali imperversavano nella cultura pop.
Il libro mescola anche stili diversi, dalla narrazione pura al reportage all'intervista alla citazione di telegiornali, lettere, stampa - ma parte di questo materiale è inventato, la linea di confine tra vero, finzione e verosimile è indistinta, e questo è uno dei suoi pregi. Le ultime pagine, che scorrono in rapida successione gli eventi storici, i processi legati al terrorismo e gli insabbiamenti di quegli anni, gettano una luce su quanto di quello che c'é di fiction nel libro sia invece verosimile, ovvero quanto di quello che è davvero accaduto potrebbe essere considerato frutto di invenzione.

(die deutsche Übersetzung erscheint in Oktober beim Verlag Assoziation A)

Segnalo il ritorno di due giallisti e dei loro personaggi:
Maurizio De Giovanni, Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi, Einaudi
È il 1939. Fra i cespugli di un boschetto vengono ritrovati i cadaveri di due giovani, stavano facendo l'amore e qualcuno li ha brutalmente uccisi. Le ragioni dell'omicidio appaiono oscure; dietro il crimine si affaccia il fantasma della politica. Ricciardi dovrà a un tempo risolvere il caso e proteggere un caro amico che per amore della libertà rischia grosso. Intanto la figlia Marta cresce e ormai, per il commissario, è giunto il momento di scoprire se ha ereditato la sua dannazione, quella di vedere e sentire i morti.

Carlo Lucarelli, Bell'abissina. Un'indagine del commissario Marino, Mondadori
Agli inizi degli anni '30 gli agenti della "Squadra Fognature", che perlustrano il sottosuolo di strade e piazze su cui passerà il Duce a caccia di eventuali bombe, trovano una donna, sgozzata. Dieci anni più tardi, a Cattolica, uno degli ex agenti rivela al commissario Marino che forse la morte della ragazza, e di altre, ha a che fare con la famiglia di Francone Brandimarzio: un ricco imprenditore che ha fatto fortuna nelle Colonie e adesso si è ritirato a Cattolica, insieme al figlio Attilio e a una giovane e affascinante ragazza eritrea. Una famiglia all'apparenza irreprensibile, e soprattutto intoccabile. Il filo su cui si muove il commissario Marino è davvero sottile.

L'isola nuova. Trent'anni di scritture di Sicilia, è un'antologia di racconti curata da Gaetano Savatteri ed edita da Sellerio. Scrive nella presentazione Salvatore Silvano Nigro: «non è un ritratto della Sicilia ma la storia di un rivolgimento culturale», dal giornalismo alla graphic novel, dal cinema al teatro, e narrativa e letteratura. Dal 1992, quando Cosa Nostra uccide a Palermo i magistrati Falcone e Borsellino, la Sicilia ha provato a ridisegnare la propria identità narrativa e letteraria, per reazione e in contrasto rispetto allo stigma di terra «irredimibile». Questa antologia testimonia i cambiamenti e le nuove voci. Tra gli autori: Roberto Alajmo, Stefania Auci, Pietro Bartolo, Giosuè Calaciura, Davide Camarrone, Cristina Cassar Scalia, Alessandro D'Avenia, Viola Di Grado, Davide Enia, Fumettibrutti, Alessia Gazzola, Pif, Evelina Santangelo, Elvira Seminara, Fabio Stassi, Nadia Terranova, Giuseppina Torregrossa, Giorgio Vasta, Nino Vetri e tantissimi altri.

E segnatevi già la data de ILfest 2023, che sarà dal 5 al 7 maggio!